14 maggio 2012

Poesia e Illustrazione



Nella Provincia di Cuneo, il mese di maggio vede protagonista il Concorso di Poesia nelle lingue naturali di Piemonte e Valle d' Aosta "Saria 'd Mag", dedicato al ricordo del Dott. Giovanni Basso, che riscoprì la variante provenzale delle alte valli monregalesi, detto "quié" o "kyé". E' un' importante manifestazione culturale, dove concorrono le più belle liriche piemontesi, provenzali, franco-provenzali, walser, lombardofone e varianti liguri. L'evento è promosso dal Comune di Villanova Mondovì e dalla Biblioteca Civica "Gustavo Gallo Orso".

Con mio grande piacere sono stata invitata a illustrare alcune tra le più belle liriche in concorso. Le mie opere saranno esposte in occasione della premiazione, che si terrà il 27 maggio 2012, presso la Biblioteca Civica di Villanova Mondovì. Lo stesso giorno sarà presentata la raccolta "Gate marele", con poesie di Marita Bellino, Felicina Bonino Priola, Elisa Revelli Tomatis, Ferdinanda Susa. Sarà introdotta dal Professore Francesco Tomatis dell'Università di Salerno. Ilaria Bossa espone alcune tavole ispirate alla raccolta.


Una delle liriche in concorso che ho illustrato è "Ij fior i rèstän lì" , lombardofona, di Gian Battista Mortarino ( Tutti i diritti sono riservati all'autore). 

Ij fior i rèstän lì

Quènd che l'invèrän
as pòrtä inneun

e al fà bogiòlä
com na neucc ëd prinä

cèrti fiori i rèstän lì:
int on bof i him pass.

L'è stai 'sé
minsoné 'd rivé

ch'igh heun vù
dij svaniment

dal tramento spovent.


Gian Battista Mortarino


I fiori si stupiscono
Quando l'inverno/si preannuncia//fa capolino/con una notte di brina//
certi fiori si stupiscono:/in un soffio appassiscono. // E' stato sufficiente/
annunciarne l'arrivo//che hanno avuto/degli svenimenti//per il tremendo spavento.


Ij fior i rèstän lì 
Illustrazione di Cristina Bellacicco